La nuova strategia della lotta al terrorismo internazionale passa per il contrasto ai lupi solitari



Il 23 e 24 aprile, a Toronto, si è tenuto il G7 dei Ministri degli Esteri e dell'Interno, cui ha preso parte anche il Ministro dell'Interno italiano, Marco Minniti. Non sorprende che, tra le minacce più gravi, e anche più subdole, il Ministro abbia richiamato, in particolare, i combattenti stranieri (c.d. foreign fighters) e i lupi solitari, ossia individui che, pur non essendo affiliati a un particolare gruppo terroristico, compiono attentati di matrice terroristica, prevalentemente tra la popolazione civile.