II ed. SILENT MATTERS - Problemi geopolitici e opportunità di business - dal 27 novembre 2021


Dopo il successo dell'edizione estiva, AMIStaDeS ripropone a grande richiesta il corso sulle materie prime, per appassionati, curiosi e per chi vorrebbe lavorare nel trading delle materie prime.


Lo sai che il costo del petrolio influenza quello del cotone e quindi quello della nostra manifattura tessile? Che la riduzione delle importazioni cinesi a causa della pandemia da COVID-19 ha messo in difficoltà i Paesi produttori di riso come l’Italia? Che il prezzo del rame ha toccato il suo massimo storico e questo lo rende un materiale ancora più ambito e soggetto a furti sempre più frequenti? Quale sarà il costo sociale della transizione ecologica voluta dal Recovery Fund?

Sei interessato a lavorare nel trading delle materie prime? Beh, non puoi prescindere dalla conoscenza dei contesti geopolitici e soprattutto dell’interdipendenza degli Stati: se vuoi prevedere il prezzo del cacao in Italia nei prossimi mesi dovrai monitorare i conflitti nei Paesi africani!

SILENT MATTERS: IL PRIMO CORSO IN ITALIA DEDICATO ALLE MATERIE PRIME

AMIStaDeS anticipa i tempi e propone il primo corso a livello nazionale dedicato alle Materie prime e tra i pochi del suo genere a livello internazionale.

Insieme ai validi docenti del nostro Centro Studi ci saranno professionisti di caratura internazionale come Philippe Chalmin, Alessandro Giraudo, Valerie Eve Plagnol, Salim Zitouni, Bernard Attali, Jean-François Di Meglio.

TARGET DEL CORSO

Il corso è rivolto a studenti e neolaureati che vogliono conoscere meglio il mestiere del trader delle Materie Prime, ad appassionati e curiosi che vogliono comprendere meglio quei meccanismi internazionali (quasi tutti!) che si basano sulla produzione e lo scambio di Materie Prime.

Essenziali per lo sviluppo delle nostre società, le materie prime hanno portato alla nascita di imperi, ma hanno anche alimentato guerre sanguinose. Hanno attratto l’attenzione di spie e contrabbandieri, scienziati ed esploratori, mercanti, banchieri e governanti, tutti in lotta silenziosa per controllare il mercato delle Materie Prime, dall’antichità fino ai nostri giorni.

Dai metalli antichi, come l’oro, ancora fondamentale per la stabilità monetaria degli Stati, ci muoveremo verso quelli più moderni, come il tungsteno che ha cambiato le sorti di numerose guerre e le terre rare impiegate nei devices come i nostri telefonini. Analizzeremo cereali e coloniali, per comprendere chi decide quanto costa il cibo che arriva continuamente sulle nostre tavole; approfondiremo la complicata relazione tra Ambiente ed Energia, la sostenibilità delle fonti rinnovabili e il c.d. 'diritto di inquinare'. Dalla geopolitica dell'acqua e il suo paradosso di essere fonte di vita e ragione di guerra per gli attori che se ne vogliono approp