Sfruttamento lavorativo e abusi: il caso dei domestic migrant workers in Libano

Aggiornamento: 4 set 2021

di Luigi Limone

1. Introduzione


Quando si parla di sfruttamento lavorativo, ci si riferisce a uno spettro di abusi e situazioni di lavoro che differiscono in maniera significativa dalle normali condizioni di lavoro stabilite dalla legge e dalla contrattazione, in particolare in termini di reclutamento, assunzione, retribuzioni, ore di lavoro, diritto alle ferie, standard di salute e sicurezza e condizioni di vita dei lavoratori. Lo sfruttamento lavorativo include il lavoro forzato, una delle sue forme più gravi, con il quale si intende il lavoro svolto involontariamente e sotto coercizione o attraverso minacce dirette di violenza o forme più subdole di coazione.