Webinar gratuito “Femminismi in/dall’America Latina” - 5 marzo 2021

Aggiornato il: mar 9


Ni Una Menos, la rivoluzione delle Figlie, Vivas nos queremos…


Di cosa stiamo parlando? Parliamo del femminismo in America Latina, delle donne di Colombia, Guatemala, Argentina e Honduras che si sollevano contro una società e una cultura machista. È fondamentale ascoltare quest’ondata di richiesta di diritti, evitare di ignorarla sperando che passi. Negare diritti è sempre stato un errore in tutti i periodi storici, in tutti i secoli e in tutte le Nazioni.

Racconteremo storie di donne, di eroine, che affrontano la storia senza paura e senza guardarsi indietro.


Il Centro Studi AMIStaDeS ha il piacere di ospitare la discussione online sul tema; modera Chiara Mele, analista per l’area Diritti Umani presso AMIStaDeS, intervengono:

  • Valentina Fiori (Cooperante, attivista per i Diritti Umani)

  • Sabrina Drago (Cooperante, vincitrice premio Rosa Parks 2021)

  • Giada Rubino (Cooperante, Femminista intersezionale)


L’incontro, fissato per il 5 marzo 2021 alle ore 18.30, si terrà su YouTube, previa registrazione attraverso il form d’iscrizione, e in diretta facebook e Linkedin. La partecipazione è gratuita.


Short bio degli speaker


Valentina Fiori. Nata a Oristano, dopo la laurea in Comunicazione e Giornalismo, inizia a lavorare in Centroamerica. Si occupa di progetti di educazione, sicurezza alimentare e sviluppo comunitario. Ora è Development Director in Guatemala per Caras Alegres e attivista in gruppi femministi locali


Sabrina Drago. Cooperante internazionale ed esperta di genere. Ha lavorato in diversi paesi latinoamericani, dal 2012 in Colombia dove ha vissuto fino al 2019, lavorando come direttrice della Corporación Amiga Joven a Medellín. In Bolivia come esperta di genere con differenti istituzioni tra cui l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS). Collabora dal 2010 con Mujeres Pa’Lante, organizzazione femminista di donne latinoamericane immigrate a Barcellona (Spagna). Attualmente, fondatrice e coordinatrice del progetto Violetta, progetto politico che vuole prevenire e combattere la violenza di genere e fare ponte con l’America Latina.


Chiara Mele. Laureata in Giurisprudenza nel 2015 presso l’Università degli Studi di Roma Tre, specializzandosi in Diritto Internazionale e Diritto Comparato con una tesi in Diritto dell’Unione Europea intitolata ‘Il principio di non discriminazione nel diritto dell’Unione Europea’ con un focus sulla discriminazione razziale. Ha poi conseguito un Master of Laws in International Law and Human Rights presso la Tilburg University, Olanda.

Ha inizialmente collaborato con il Consiglio Italiano per i Rifugiati, svolgendo attività di ricerca legale e di progettazione per la Legal & Programs Unit. Successivamente, ha lavorato per la European Asylum Support Office – EASO come Case Worker e Operational Assistant presso il Ministero degli Interni a supporto delle operazioni di capacity building per gli Operational Plan 2017-2018 e 2019-2020.

Attualmente ricopre il ruolo di Immigration Consultant per la società di Consulenza Deloitte a Milano.



161 visualizzazioni0 commenti