Unione europea e difesa: sviluppo storico e situazione attuale

Aggiornamento: 14 nov 2020

(di Stefano Dossi)


Introduzione

“Gigante economico, nano politico e verme militare”. Così nel 1991 il Ministro degli Esteri belga, Mark Eyskens, definiva l’Unione europea. Dai primi anni ‘90 la difesa europea ha fatto grandi passi verso una maggiore integrazione ma vi sono sempre forti resistenze da parte degli Stati membri, alcuni più di altri, riguardo ad una progressiva convergenza in questo settore. I leader sia dell’UE che nazionali favorevoli ad una maggiore integrazione delle capacità di difesa hanno sempre sottolineato che ogni sviluppo in questo ambito non è finalizzato ad un esercito comune europeo ma al rafforzamento dell’industria militare e alla riduzione delle duplicazioni che, come vedremo, sono molte. Nell’immaginario dei decisori politici si tratta dunque di una cooperazione a livello industriale più che a livello operativo. In questa analis