All’origine dei trend migratori afghani: dominare o arginare l’incertezza?

Aggiornamento: 18 nov 2021

di Roberta Carbone e Valentina Geraci

1. Introduzione


L’Afghanistan, vantando un’ottima posizione strategica, è stato oggetto di forte interesse sin dai tempi antichi da parte delle principali potenze occidentali e non solo. Crocevia di scambi commerciali, il Paese è stato una posta in gioco appetibile per interessi strategici prima inglesi, poi sovietici, poi talebani, seguiti dagli americani e di nuovo, oggi, dai talebani. Una frammentazione etnica e una storia complessa che fotografano una delle crisi umanitarie più forti al mondo, quella di un Paese vittima di violenze e di invasioni continue. Come risposta, tra le terribili conseguenze a livello politico-economico, sono milioni gli afghani che nel corso di questi anni hanno lasciato il proprio Paese.