Le Tigri e il Dragone: Taiwan e Hong Kong nella loro sfida per la sopravvivenza contro Pechino

Aggiornamento: 14 nov 2020

(a cura di Francesco Di Paola)

Nella sfida tra il dragone e l’aquila si odono, chiari e assordanti, i ruggiti delle tigri. No, non è l’incipit suggestivo di un romanzo di Salgari, celeberrimo autore delle Tigri della Malesia, ma una metafora di quello che oggi appare il panorama geopolitico dell’Asia Pacifico. Il dragone, manco a dirlo, è la Cina mentre l’aquila è l’animale simbolo del governo federale degli Stati Uniti d’America che vede ormai nel drago cinese il suo principale rivale nella competizione per la leadership globale. La domanda del lettore a questo punto sorge spontanea, chi sono le tigri? Le tigri in questo caso sono due “entità” (chiamarli paesi o nazioni sarebbe quanto mai problematico) geograficamente molto vicine a Pechino ma che culturalmente si stanno dimostrando, mai come negli ultimi tempi, estremamente diverse e distanti e decisamente più affini al modello occidentale. Stiamo parlando dell’ex coloni