La NATO sempre più concentrata sullo spazio

Aggiornamento: 14 dic 2020

(di Stefano Dossi)

È di pochi giorni fa la notizia che la NATO sarebbe pronta a lanciare la propria strategia spaziale. Questo documento delineerà la postura dell’Alleanza nei confronti delle crescenti capacità militari spaziali di Cina e Russia e con rispetto ad alcuni temi molto dibattuti tra cui la risposta alla distruzione dei satelliti, la militarizzazione dello spazio e i detriti spaziali.

A partire da questo testo i 29 membri dovrebbero accordarsi, durante il vertice dei primi di dicembre, sull’inserimento dello spazio tra gli ambienti operativi ove si possa svolgere uno scontro armato, a fianco di terra, acqua e aria.

Gli studiosi ritengono che l’idea di dichiarare lo spazio come una nuova frontiera per la difesa sia conseguente alla nuova postura del Presidente Trump che intende creare, come ha più volte ripetuto, una vera e propria Space Force che fungerebbe da ombrello sotto il quale raggruppare tutte quelle sezioni dell’esercito che si occupano di difesa spaziale. Nel caso in cui le parole del Tycoon si traducano in legge l’Alleanza assumerebbe ai suoi occhi un ruolo più rilevante e più “utile” agli USA. In secondo luogo, la decisione nasce dall’incremento delle attività spaziali di Russia e Cina che, secondo un