Webinar "Innovazione tecnologica cinese in campo militare"- 30 novembre 2021

Aggiornamento: 27 gen



Il primo evento dell’iniziativa “AMIStaDeS Webinar On World (WOW)”, dedicata nell’anno 2021-2022 all’Estremo Oriente e Sud Est asiatico, ci porta in Cina. I recenti fatti di Taiwan hanno attirato l’attenzione internazionale sul dispiegamento militare cinese in quella zona, sebbene Pechino tenda a “costruire” la sua immagine nel mondo perlopiù su azioni di soft power di cui le iniziative infrastrutturali come la Belt and Road Initiative è sicuramente il caso più noto.

Nel corso della Sessione plenaria dell’Assemblea nazionale del popolo e della Conferenza politica consultiva del popolo cinese del marzo di quest’anno, il bilancio provvisorio presentato dal Ministero delle finanze indicava un incremento delle spese militari del 6,8% nel 2021 (circa 1.267.992 RMB [209 miliardi$], pari all’1,3% del PIL nominale cinese). Tra le principali voci di spesa vi è lo sviluppo di tecnologie militari, come quelle anti-satellite, cui sono destinati tra i 14 e i 31 miliardi $: il Quattordicesimo Piano Quinquennale, infatti, prevede una strategia per l’Esercito popolare di liberazione (EPL) fondata sull’innovazione.

Ma Pechino investe in spese militari solo in virtù del contesto internazionale sempre più instabile e alla crescente rivalità tra Pechino e le Potenze medie e grandi, oppure ci sono anche dinamiche interne da tenere in considerazione?

Ne parleranno con noi, moderati da Francesco Di Paola (Analista Estremo Oriente e Sud Est asiatico, AMIStaDeS), due esperti in materia:

  • Andrea Gilli (Senior Researcher, NATO Defense College)

  • Mauro Gilli (Senior Researcher, ETH Zürich - Center for Security Studies)

L’incontro, fissato per il 30 novembre 2021 alle ore 18.30, si terrà su YouTube, previa registrazione attraverso il form d’iscrizione, e in diretta Facebook e LinkedIn.

La partecipazione è gratuita.