Il ritorno dell’uomo sulla Luna nel 2024 e i progetti di Jeff Bezos

Aggiornamento: 4 ott 2021

(di Stefano Dossi)

Il magnate di Amazon, Jeff Bezos, ha recentemente annunciato che la sua Blue Origin collaborerà con altre aziende aerospaziali americane nella produzione di un suo veicolo spaziale che possa andare sulla Luna. Il tempo è poco ed è dal 1972 – anno di conclusione del programma Apollo - che gli esseri umani non mettono piede sulla Luna.

Gli USA devono tornare sulla Luna entro il 2024. Questo ha dichiarato a marzo di quest’anno il Vicepresidente USA Mike Pence che ha la delega alle attività spaziali. La notizia ha preso alla sprovvista la NASA che stava già lavorando intensamente per raggiungere tale obiettivo nel 2028. Un taglio di 4 anni sui tempi non è scontato e il lavoro da fare è molto.

A livello tecnico, l’equipaggiamento hardware di cui l’Agenzia americana ha bisogno per l’allunaggio è o a in fase di sviluppo o costa svariati milioni – o miliardi - di dollari più del previsto oppure non esiste del tutto. Per fare qualche esempio il razzo Space Launch System (SLS, l’evoluzione dello Space