Il dovere morale di ricordare: il caso del genocidio armeno

Aggiornamento: 14 nov 2020

(di Camilla Cambiaggio)


1.Riconoscimento italiano di una strage

La mozione parlamentare è uno strumento attraverso cui il Parlamento suggerisce al Governo il comportamento da tenere o le misure da adottare in relazione a tematiche caratterizzate da una certa rilevanza; il potere esecutivo, non vincolato a tale indirizzo, può decidere di comportarsi in maniera difforme da quella consigliata e assumersi la piena responsabilità con tutte le circostanze del caso.

Tuttavia, per evidenti ragioni di equilibrio politico, è difficile che il Governo si distacchi da quanto votato in Parlamento: testimonianza di ciò si è avuta poche settimane fa, il 10 aprile 2019, quando, con 382 voti a favore, nessun contrario e 43 astenuti la Camera dei deputati ha ufficialmente riconosciuto il genocidio armeno e i Ministri si sono pacificamente rimessi alla decisione dell’Aula.