L’idrogeno: quali prospettive energetiche e geopolitiche?

Aggiornamento: 7 apr

di Greta Zunino

Fig.1: Fonte: Open Access Government

1. Introduzione


L’idrogeno (H2) è l'elemento più semplice, e allo stesso tempo il più abbondante sulla Terra. Le sue caratteristiche lo rendono estremamente interessante nel settore energetico: si tratta infatti di un “vettore energetico", ossia un mezzo per trasportare l’energia da un punto A ad un punto B (come fa l’elettricità) che può essere utilizzato anche per stoccare l’energia prodotta da altre fonti e produrre elettricità. L’idrogeno come fonte di energia del futuro sta guadagnando un interesse crescente, soprattutto nel settore dei trasporti e dello stoccaggio dell’elettricità.


In che modo viene impiegato? Possiamo considerarlo uno strumento di rilievo nella transizione energetica? Con quale impatto geopolitico?


2. Idrogeno 1.0: situazione attuale


Applicazione


Se il discorso sull’idrogeno si articola prettamente intorno al suo ruolo nella transizione energetica, ad oggi la domanda rimane concentrata in settori ben poco “green”. La raffinazione e la produzione industriale, combinati, costituiscono quasi la totalità del consumo attuale. Gli utilizzi nel settore dei trasporti e nella produzione di elettricità sono marginali: nel 2020, meno dello 0,01% dei veicoli in circolazione era alimentato a idrogeno, e solamente lo 0,2% della produzione mondiale di elettricità è stata fornita da esso.


Produzione


Oltre alla domanda, la produzione stessa dell’idrogeno avviene quasi totalmente a partire da combustibili fossili; quelle derivanti dalla biomassa e l’elettrolisi rimangono metodi utilizzati solo marginalmente.

Fig.2: Domanda di idrogeno secondo fonte di produzione[1]. Fonte: IEA

Ben il 6% della produzione globale di gas naturale e il 2% di quella di carbone sono volte alla produzione di idrogeno; esse sono, ad oggi, le più economiche e diffuse. Solamente una frazione della produzione a partire da risorse fossili è equipaggiata di sistemi di cattura dell’anidride carbonica.