Egitto: l’intricato apparato di sicurezza è indispensabile alla sopravvivenza del regime

Aggiornamento: 11 mag 2021

(di Laura Santilli)

Il regime di governo egiziano, presieduto da Abdel Fattah al-Sisi, è caratterizzato da un imponente sistema di sicurezza, in cui il ruolo dell’esercito, della polizia di stato e soprattutto, dei differenti organi di intelligence, è indispensabile per alimentare quotidianamente il timore della popolazione e detenere quindi, il potere. L’articolo descrive questa fitta rete di sicurezza, ma si interroga soprattutto sugli aiuti esterni che essa riceve per continuare il suo operato.