Cosa succede nel mondo? 07 maggio - 13 maggio 2021

"Cosa succede nel mondo?" è la rubrica del Centro studi AMIStaDeS che vi racconta gli eventi internazionali più importanti della settimana appena passata.


(di Letizia Gianfranceschi)

MEDIO ORIENTE

Israel Palestina Iron Dome rockets
Fonte: Meerdere slachtoffers door rakettenregen op Israel vanuit Gaza · CIDI

ISRAELE/PALESTINA – È di nuovo guerra tra Israele e Palestina. Lunedì si è riacceso il conflitto israelo-palestinese dopo che Israele ha rifiutato di adeguarsi all’ultimatum di Hamas che chiedeva il ritiro delle truppe israeliane da Sheikh Jarrah, un quartiere situato a Gerusalemme est. Da allora è stata un’escalation senza tregua. Centinaia di razzi sono stati lanciati da Gaza verso la zona meridionale e centrale dello Stato ebraico, alcuni diretti verso l’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv. Diversi attacchi israeliani hanno colpito Gaza City e distrutto diversi edifici, inclusa la sede della televisione palestinese Al-Alqsa. Si teme l’aggravarsi della già precaria situazione umanitaria a Gaza e il mancato rispetto del diritto internazionale umanitario che determina, puntualmente, vittime tra i civili. Qui alcune nostre analisi per approfondire il tema:

  1. Lo status giuridico di Palestina alla luce del diritto internazionale

  2. I dilemmi di Israele e le incognite dell’annessione

  3. Michel Foucault e le pratiche di potere e controllo israeliano in Cisgiordania

  4. I Diritti della Donna in Palestina


AFRICA

Zimbabwe child flags
Opposing Tyranny: Lessons from 50 years of the struggle for democracy in Zimbabwe | Australian Institute of International Affairs - ACT | TidyHQ

ZIMBABWE – Una legge che punisce i cittadini che criticano lo Zimbabwe mentre si trovano all’estero potrebbe essere presto introdotta dal governo di Harare. L’iniziativa preoccupa gli attivisti e i costituzionalisti che vedono nella proposta di legge l’ennesimo tentativo di mettere a tacere gli oppositori e le critiche, nonché un’ulteriore prova del deterioramento del quadro costituzionale del Paese africano. Negli ultimi due decenni, d’altronde, lo Zimbabwe è stato considerato uno Stato paria dai governi occidentali, per le politiche controversie in materia di diritti umani e la cattiva gestione economica del partito Zanu-PF, al governo ormai dal 1980.


NORD AMERICA

Colonial Pipeline Pipe
Fonte: Colonial Pipeline Pipe - winsightmedia.com

USA – In seguito all’attacco informatico lanciato da DarkSide ai danni della Colonial Pipeline, uno dei principali oleodotti statunitensi, il gruppo di hacker ha pubblicato un comunicato per scusarsi dell’accaduto. L’attacco cibernetico ha causato la chiusura dell’oleodotto, che rifornisce anche città popolose come Atlanta, Washington e New York, e il conseguente aumento del prezzo del petrolio in tutto il Paese. Il servizio della Colonial Pipeline dovrebbe essere ripristinato completamente entro il finesettimana.


RELIGIONI

Moschea religion arabs
Fonte: Coronavirus and Ramadan: How the Muslim month of fasting will differ this year | Middle East Eye

Tra mercoledì e giovedì milioni di musulmani nel mondo hanno celebrato la fine del Ramadan, il mese sacro di purificazione. Si tratta di una delle feste più attese per le comunità islamiche.


Da due anni ormai la pandemia di covid-19 ha un impatto sulla dimensione familiare e comunitaria propria di questa ricorrenza. Lo scorso anno molte celebrazioni si erano spostate sul web. Quest’anno, all’inizio di aprile l’Organizzazione mondiale della sanità ha pubblicato una guida per limitare i rischi di contagio durante gli assembramenti sociali e religiosi e in molti Paesi i festeggiamenti per la conclusione del digiuno hanno subito limitazioni.


EUROPA

Nicola Sturgeon Scotland premier
Fonte: Adnkronos

SCOZIA – Tra le elezioni del 6 maggio, quelle in Scozia hanno attirato maggioramente l'attenzione. Gli indipendentisti dell'Snp di Nicola Sturgeon hanno conquistato la vittoria, ma non la maggioranza assoluta al parlamento di Edimburgo con 63 seggi.


von der Leyen Sassoli Costa Macron EU
Fonte: European Union

UNIONE EUROPEA – Il 9 maggio si è aperta la Conferenza sul futuro dell'Europa, della durata di due anni e servirà a rilanciare il progetto democratico europeo e dell'Unione europea, andando a coinvolgere tutti i cittadini europei e la società civile. Di seguito la piattaforma per poter partecipare attivamente alla Conferenza: https://futureu.europa.eu/?locale=it

33 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti