Confraternite nigeriane: tra storia e attualità

Aggiornamento: 28 ago 2021

(di Stefano Pellegrini)

Introduzione

Le società segrete tradizionali possono essere definite come insiemi di credenze e pratiche la cui esistenza è nota solo ai membri iniziati.

Il termine “culto” è usato molto liberamente in Nigeria e può riferirsi a qualunque gruppo organizzato caratterizzato dalla segretezza dell’organizzazione e/o dal modello operativo, implicando inoltre una dimensione religiosa, in genere connessa alla pratica juju [1]. Le organizzazioni variano dalla famosa società segreta Ogboni a confraternite universitarie, tutte indicate con il termine “culto” dai media nigeriani.

Nel sud della Nigeria le società segrete, durante il periodo precoloniale, hanno svolto un ruolo importante in termini di governance locale e hanno assunto funzioni politiche, giudiziarie e religioso-sacrali. Talvolta costituivano un mezzo di controllo del potere esercitato da capi e re, occupandosi del controllo sociale e del rispetto di quello che oggi definiremmo ordine morale.