AMIStaDeS a Genova per la Conferenza “Nuove Rotte Artiche: Rischio o Opportunità?”, 5 aprile 2022

Aggiornamento: 27 apr



L’Artico, le sue declinazioni e il rapporto con il nostro Paese. Questo il canovaccio della II edizione del Festival Italia chiama Artico dal titolo “Nuove Rotte Artiche: Rischio o Opportunità?” organizzato da Osservatorio Artico, primo portale italiano di informazione sul tema, in collaborazione con il Centro Studi AMIStaDeS lo scorso 5 aprile 2022 presso la Sala del Capitano di Palazzo San Giorgio a Genova.


La manifestazione è stata possibile grazie al supporto di Master International Logistics e MUST srl e i prestigiosi patrocini della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Parlamento Europeo, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), Ministero della Difesa, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, Regione Liguria, Comune di Genova, Società Geografica Italiana, Assocostieri, Assarmatori, Confitarma, Federlogistica, Istituto Geografico Polare e ENAC. A tutti loro va il profondo ringraziamento del Centro Studi AMIStaDeS.



A impreziosire la magnifica cornice del capoluogo ligure un parterre d’eccellenza, con importanti personalità, italiane ed internazionali, del mondo istituzionale, militare e accademico nonché dei settori della logistica, dell’energia e dell’ingegneria navale che si sono alternati – taluni in collegamento online – per sviscerare un gran numero di tematiche legate all’area dell’Artico. Una regione alla quale AMIStaDeS riserva già da tempo un grande interesse con la pubblicazione di analisi e approfondimenti e soprattutto attraverso la realizzazione del Corso di Alta Formazione in Studi Artici e Antartici, di cui si sta chiudendo in questi giorni la seconda edizione.


L’evento si è articolato in due parti per un totale di cinque tavole rotonde moderate dal Direttore di Osservatorio Artico, Leonardo Parigi.


Un Artico senza ghiaccio: quali prospettive?